#RESTOACASA AI TEMPI DEL COVID19 : COM’E’ LA TUA POSTURA DA SEDUTO ?

Con questo post inauguriamo una rubrica divulgativa a cura della nostra Fisioterapista , la dottoressa Cristina Martinotti che oggi ci parlerà della “postura da seduti”.

Vi lascio alle sue parole :

In questi giorni di stop forzato abbiamo riscoperto il valore del movimento , ma saremo capaci di mantenere a lungo questa sana abitudine ?  E fino ad ora cosa abbiamo fatto ? Smart working, conference call, guardato ore la TV, giocato ai videogiochi, “scorrazzato”  sui social .

Tutte queste situazioni hanno in comune il fatto di spendere la maggior parte della nostra giornata SEDUTI ! E,  come dicono gli americani,  SITTING IS THE NEW SMOKING  !! Volete sapere perché ?

Quando siamo seduti la muscolatura della parte inferiore del corpo si SPEGNE e automaticamente i muscoli dei glutei, del tronco e della colonna  si irrigidiscono diventando dolenti e costringendoci a posture scorrette e mantenute per molte ore di seguito. Ma cos’è  precisamente la postura sbagliata ? 

Oltre ad avere un’alterata funzione muscolare si ha anche un’alterata percezione a livello centrale della propria postura  (immagine di sé)  e soprattutto della postura da seduti, che, reiterata nel tempo, il cervello percepirà come “normale” o meglio ancora funzionale a ciò che stiamo facendo !

Forse non sapete che i tessuti del nostro corpo, come quelli di una camicia, si modellano a seconda delle forze che vi vengono applicate e per tutto il  tempo che le stesse vengono caricate e stirate. Se vi mettete la vostra bella camicia stirata al mattino,  la sera sarà piena di pieghe. Questo è quanto succede, più o meno , ai  sui vostri tessuti molli , solo che per loro non potrete usare il ferro da stiro per risolvere ! E allora?

Impariamo ad adottare poche semplici regole ed abitudini ,  anche quando torneremo  alla  vita normale !

Vi do dei piccoli suggerimenti :

  • Sedete in maniera corretta senza accavallare le gambe, appoggiate i gomiti, mettete lo schermo del PC DAVANTI a voi e NON di lato – sembra ovvio ma molti di voi ancora mi dicono che lavorano con la testa ruotata o piegata da un lato – …Ricordatevi della camicia e non sorprendetevi  se vi arriverà  un bel torcicollo !…
  • La vostra seduta della sedia deve essere abbastanza alta da consentire alle vostre anche di stare più su della sedute stessa e alle piante dei piedi di toccare bene il pavimento.  Anche in persone giovani ormai si stanno sviluppando problemi alle anche (bacino+femore) come dolore e rumore articolare che arriva fino al blocco dell’articolazione. Si possono adottare sedie ergonomighe o alternare la sedia da ufficio con una sitting ball (ma è cosa che pochi possono)
  • Programmate di alzarvi, fate una piccola passeggiata o un set di esercizi ogni 30 min ! Usate l’allarme dei vostri smartphone per programmare i break, finchè non vi verrà automatico farlo da soli!!
  • Il piccolo set di esercizi potrebbe essere :  1)  ruotare il collo a destra e sinistra e fletterlo in avanti e indietro. 2)  fare  delle circonduzioni con le spalle, intrecciare  le dita ruotando i palmi in alto e stendere  le braccia allungandole sopra la testa. 3) spingete i talloni verso l’alto contemporaneamente o alternandoli. 4)  raddrizzate la colonna vertebrale spingendo sui braccioli con le braccia, stendete una gamba alla volta con il tallone a terra e il piede a martello e mantenete la posizione di stretching per qualche secondo.

Non dimenticatevi di bere e di fare un’attività fisica regolare che vi piaccia e diverta NON  meno di due volte alla settimana !

Per i prossimi giorni #iorestoacasa  non sarà solo una costrizione, ma lo faremo pensando  al futuro!

Un saluto

Leave a comment

Newsletter

© Studio Pilates Roma - PIVA12748431009 - Tutti i diritti riservati. Privacy Policy

Continuando ad utilizzare questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. more information

Utilizziamo cookie in alcune aree del nostro sito. I cookie sono dei file che immagazzinano le informazioni sull’hard drive dell’utente o sul browser e consentono di controllare se l’utente ha già visitato il sito e quali sono le pagine del sito più visitate in quanto registrano quali pagine sono visitate e per quanto tempo. E’ attraverso questi dati che è possibile rendere il sito più aderente alle richieste degli utenti e più semplice da navigare. Ad esempio, i cookie consentono di assicurare che le informazioni presenti sul sito nelle future visite dell’utente corrispondano alle preferenze espresse. Questo sito è stato strutturato per usare i cookie e ogni loro disinstallazione può inficiarne il funzionamento e non consentire il miglior uso del sito stesso. È necessario che l’utente fornisca il proprio consenso espresso a tale utilizzo, cliccando sul bottone “Accetto” inserito nella home page di questo Sito Web.

Chiudi